Agenti di Commercio: Fondo perduto, se il contributo non ci spetta rischiamo l’illecito penale

di | 1 luglio 2020

Agenti di Commercio – L’emergenza economica conseguente a quella sanitaria da Covid-19 ha messo in ginocchio molte attività economiche, da cui la necessità di assicurare un aiuto pubblico che possa – almeno in parte – ripristinare le condizioni di sopravvivenza delle imprese e dei lavoratori autonomi. Il contributo a fondo perduto previsto dall’articolo 25 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 è un ristoro ben più significativo del contributo, a questo alternativo, di 600 euro, per i mesi di marzo e aprile, nonché di 1.000 euro per maggio.

È questo l’importo minimo del contributo, che si calcola sul minor fatturato di aprile 2020 rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, con una significativa percentuale del 20% per la maggioranza numerica dei richiedenti (con ricavi o compensi 2019 sino a 400.000 euro) e via via decrescente al 10% sino a 5 milioni di ricavi.

Continua a leggere su https://www.trovoagente.it/news/agente-di-commercio-news-2020-07-01.php

TrovoAgente.it

Fonte: Il Sole 24 Ore – 25 giugno 2020 – a cura di Raffaele Rizzardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *