GDPR agenti di commercio

di | 22 giugno 2018

Il nuovo Regolamento Europeo sulla Privacy (679/2016), che in buona parte va a sostituire l’attuale Codice in materia di protezione dei dati Personali  vigente (196/2003), si applica anche agli Agenti di Commercio e a tutti  i Procacciatori d’Affari alla stregua degli  altri dipendenti subordinati dell’Azienda.

Secondo quanto prescritto dall’art. 28 del Regolamento, il Titolare del Trattamento (la mandante) è obbligato a stipulare un contratto di Responsabilità Esterna con il Responsabile.

Cio’ significa che dovrà essere inviato un “allegato” al mandato o al contratto  di procacciamento d’affari  che contenga un’apposita nomina e una serie di istruzioni in materia di Privacy date dal Titolare che il Responsabile sarà tenuto a seguire.

Avv Maria Rosaria Pace

6 pensieri su “GDPR agenti di commercio

  1. Leonardo

    Buongiorno sono un agente di commercio che opero esclusivamente per aziende o imprese dotate quidi di personalità giurica e quindi i miei clienti non sono persone fisiche.
    Vorrei sapere se sono obbligato a fare o meno la GDPR.
    Preciso inoltre che scambio email con persone che operano per l’azienda mia cliente e quindi molti indirizzi email sono nominativi (es mario.rossi@gmail.com) e altri es (mario.rossi@amministrazione.pcg.it
    Inoltre molti clienti hanno una propria impresa individuale e lo stesso nome dell’azienda e la sede legale coincide con il nome e cognome e residenza del titolare.

    Grazie per la disponibilità

    Rispondi
    1. Avv. Maria Rosaria Pace Autore articolo

      Gentile Sig Leonardo.
      Il nuovo GDPR prevede che il trattamento dei dati personali sia effettuato mediante l’inserimento degli stessi all’interno di appositi moduli predisposti dal titolare del trattamento ,mentre invece l’agente diventa il responsabile in quanto acquisisce i dati del cliente(sia persona fisica ,sia giuridica) ,e poi li trasmette nuovamente al titolare .
      La risposta è dunque affermativa,vale anche per le società .
      Cordialmente

      Rispondi
  2. DEBORAH

    gentile Avvocato Pace,
    sempre in merito alla questione ” procacciatore d’affari” sulla base di quale titolo lo stesso trasmetterà i dati nuovamente al titolare nel caso in nella trasmissione dei dati sia inclusa la raccolta del consenso al’invio di materiale pubblicitario, compimento di ricerche di mercato o altra attività di marketing?
    grazie infinite

    Rispondi
    1. Avv. Maria Rosaria Pace Autore articolo

      Gentile Deborah ,di regola l’attività del procacciatore e’ occasionale,quindi e’ esclusa dalla promozione continuata e stabile ai sensi dell’art 1742 c.c.;
      inoltre non dovrebbe(anzi non deve)soggiacere alle medesime regole previste per l’agente di commercio,tra cui l’obbligo di raccolta consenso dati e/o altre attività di marketing .
      Saluti cordiali

      Avv Maria Rosaria Pace

      Rispondi
  3. Mattia

    Buongiorno Avv. Pace,
    l’azienda per cui lavoro ha siglato un regolare contratto di agenzia con l’azienda preponente la quale ci ha nominato, come da regolamento GDPR, responsabile del trattamento dei dati personali. Nel contratto finale stipulato tra la preponente e il cliente, appare la preponente come titolare del trattamento dati. La domanda è la seguente: Quando devo far sottoscrivere una proposta contrattuale al cliente (in qualità di agente della proponente) ho necessità di specificare che il titolare del trattamento è la preponente e che l’agente è responsabile, oppure è sufficiente la sottoscrizione delle autorizzazioni privacy nel contratto finale che verrà sottoscritto solo dal cliente con la preponente?
    Grazie in anticipo per la cortese risposta.
    Cordiali saluti

    Rispondi
    1. Avv. Maria Rosaria Pace Autore articolo

      Buonasera .
      Dunque in base al nuovo GDPR titolare del trattamento dati e’ la Casa Mandante.
      Il responsabile sarà l’agente che raccoglie i dati.
      Io credo sia il caso di specificare tale differenza nel momento in cui fa sottoscrivere i moduli per la privacy.
      La procedura è proprio questa.
      Io consiglio sempre di specificarlo .
      Saluti
      Avv Maria Rosaria Pace

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *