Le Scadenze fiscali di Settembre 2018 per l’Agente di Commercio

di | 24 agosto 2018

scadenze fiscali settembre 2018

Dal punto di vista delle scadenze fiscali, settembre è tra i mesi più ”caldi”, anche se quest’anno risulta più alleggerito in seguito allo slittamento del termine ultimo per l’invio dei modelli dichiarativi del periodo d’imposta 2017, che passa dal 30 settembre al 31 ottobre p.v. Tuttavia, anche a settembre gli agenti di commercio devono ottemperare ad alcuni obblighi di versamento e inerenti l’invio di diverse comunicazioni.

IVA
La prima scadenza fiscale di settembre che interessa gli agenti di commercio riguarda la comunicazione periodica dell’IVA relativa al 2° trimestre del 2018, ossia ai mesi di aprile, maggio e giugno. Il termine ultimo per l’invio telematico della citata comunicazione è il 17 settembre p.v. Per coloro che liquidano l’IVA mensilmente, il 17 settembre 2018 rappresenta la scadenza per il pagamento dell’eventuale imposta a debito relativa alle fatture emesse ad agosto ovvero a luglio se la tenuta della contabilità è stata affidata a terzi. Entro il 17 settembre gli agenti di commercio che hanno reso servizi documentabili nel mese di agosto, devono provvedere a emettere, e annotare sui registri IVA, le relative fatture.

Versamenti IVA, IRPEF, IRAP e ravvedimento operoso
Il prossimo 17 settembre coincide anche con il termine ultimo per il versamento delle ritenute d’acconto operate nel mese di agosto, della rata del’imposta sostitutiva per la rottamazione-bis delle cartelle esattoriali, nonché delle rate del saldo 2017 e del 1° acconto 2018 di IRPEF (compresa la maggiore imposta per l’adeguamento agli studi di settore), IRAP e IVA da dichiarazione annuale. Chi intende regolarizzare omessi o insufficienti versamenti la cui scadenza originaria era il 20 agosto 2018 può, entro il 19 settembre p.v., avvalersi del ravvedimento operoso breve, che prevede l’applicazione degli interessi legali e della sanzione ridotta a 1/10 del minimo (ossia, pari all’1,5%).

IVA, Intrastat e spesometro
Entro il 25 settembre 2018 è necessario provvedere all’invio del modello Intrastat relativo al mese di agosto. Gli agenti di commercio sono tenuti all’invio di questi elenchi (per la precisione, del modello Intra 1-quater, inerente le prestazioni di servizi rese) entro il 25 settembre p.v. solo se hanno realizzato un volume d’affari ai fini IVA IntraUE pari o superiore a 50.000 euro. Nel mese di settembre 2018, un’altra scadenza fiscale cui devono adempiere gli agenti di commercio riguarda la presentazione, entro il 30 settembre, dell’istanza di rimborso dell’IVA eventualmente assolta in un altro Stato membro della UE e relativa a beni e servizi acquistati/importati. Inoltre, sempre entro il 30 settembre, è necessario inviare i dati inerenti lo spesometro 2018 per il 2° trimestre ovvero 1° semestre dell’anno in corso.

Lo staff

TrovoAgente.it