ISF – lavoratore autonomo o subordinato?

di | 28 marzo 2017

Spesso, nelle mie attività consulenziali, mi viene richiesto se l’informatore medico scientifico sia da configurarsi giuridicamente quale lavoratore autonomo o subordinato. Appare chiaro ed evidente che, al di là di un’attenta analisi dell’accordo negoziale sottoscritto tra le parti, solo una valutazione concreta della modalità di svolgimento della prestazione lavorativa, possa consentire una risposta esauriente. Il… Leggi tutto »

RESTITUZIONE ACCONTI PROVVIGIONALI

di | 24 marzo 2017

Sovente mi è capitato di dover affrontare il “problema” degli acconti provvigionali e della loro restituzione nel caso in cui siano corrisposte in eccesso. Di recente si sono occupate di tale tema sia la giurisprudenza di legittimità (Cassazione Civile Sezione lavoro 20/3/2015 n. 5715), sia la giurisprudenza di merito (Tribunale di Monza Sezione Lavoro 7/7/2015); Il… Leggi tutto »

Tutti i trucchi di WhatsApp

di | 23 marzo 2017

Grazie alle tecnologie esistenti nel secolo in cui viviamo, si ha la possibilità di entrare in contatto immediato con persone che possono persino trovarsi dall’altra parte del mondo. Il tutto è reso possibile dai social network, che si sposano perfettamente con gli smartphone e altri strumenti tecnologici dotati di fotocamere e tastiere digitali, utilizzati quotidianamente… Leggi tutto »

L’informatore farmaceutico – dati IMS

di | 14 marzo 2017

La maggior parte degli informatori scientifici sul farmaco  lavora come dipendente delle aziende farmaceutiche con il contratto del settore chimico-farmaceutico, ma sia per la grande crisi occupazionale degli ultimi anni, “decisa” dalle imprese di settore, che ha costretto molti professionisti a rimettersi sul mercato in altre forme contrattuali, sia perché sono esistiti da sempre, vi… Leggi tutto »

Patto di non concorrenza post contrattuale e relativa indennità

Il patto di non concorrenza post contrattuale, inserito nel mandato di agenzia, è una norma regolata dall’art. 1751 bis. C.c. la quale prevede che l’Agente o rappresentante operante come persona fisica e/o giuridica avrà diritto ad una specifica indennità di natura “non provvigionale”, dopo la cessazione rapporto, e che gli vieterà di poter svolgere attività… Leggi tutto »

Indennità di incasso / indennità maneggio denaro

di | 23 febbraio 2017

In questo approfondimento esporrò le particolarità dell’attività di incasso e di come è indicata  nel settore Commercio e  Industria. La normativa codicistica (art. 1744 c.c.) non autorizza l’Agente a riscuotere i crediti del Preponente ma ciò non toglie, tuttavia,  che lo specifico incarico non possa essere conferito. Il problema principale è quello relativo al compenso… Leggi tutto »

Monomandatario / Agente in esclusiva – differenze

di | 16 febbraio 2017

In questo articolo, mi preme soffermarmi sulle differenze tra “monomandatario” e “agente in esclusiva”, argomento sul quale spesso vi è confusione anche nel mondo degli stessi agenti. A sostegno di tale argomentazione prendiamo come riferimento la recente sentenza della Corte d’Appello di Brescia (n.60/2016) la quale ha ribadito la differenza sostanziale tra i due aspetti… Leggi tutto »

Indennità e risarcimento del danno

di | 9 febbraio 2017

Spesso mi capita di riscontrare un’esigenza da parte degli agenti/rappresentanti diretta ad ottenere dalla Casa Mandante, una volta cessato il rapporto, un “risarcimento del danno” per le più disparate motivazioni (denigrazione professionale, bossing, investimenti strumentali all’attività, quali, a titolo esemplificativo, acquisto di software dedicati, attrezzature specifiche, assunzioni collaboratori). Secondo la Corte di Giustizia dell’Unione Europea,… Leggi tutto »

Agenti in attività finanziaria-mediatori creditizi – quale disciplina applicare?

di | 31 gennaio 2017

E’ Agente in attività finanziaria il soggetto che promuove e conclude contratti relativi alla concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma o alla prestazione di servizi di pagamento, su mandato diretto di intermediari finanziari, istituti di pagamento, istituti di moneta elettronica, banche o Poste Italiane. Gli stessi possono svolgere esclusivamente l’attività appena indicata, nonché attività connesse… Leggi tutto »

Richiesta indennità in caso di risoluzione contrattuale per mancato raggiungimento budget minimo

di | 18 gennaio 2017

E’ opportuno leggere approfonditamente lo schema contrattuale che regola ciascun rapporto di agenzia con la casa mandante, ove sempre più frequentemente viene inserita un’apposita norma che disciplina il raggiungimento del budget minimo da parte dell’agente, subordinandone anche la continuità del rapporto contrattuale in quanto casa mandante, nell’ipotesi di mancato raggiungimento del budget, intende avvalersi della… Leggi tutto »