Archivi tag: preponente

Il diritto dell’agente alle provvigioni

di | 24 giugno 2019

Il contratto di agenzia, tradizionalmente considerato “contratto per la prestazione di servizi”, è stato recentemente  oggetto di interventi legislativi di derivazione comunitaria, che, modificando sensibilmente la disciplina dettata in materia dal codice civile (dall’art 1742 al 1753 c.c.), hanno ridisegnato rilevanti aspetti della figura contrattuale in esame. Il principale diritto dell’ agente rimane , ovviamente,… Leggi tutto »

Fallimento della Preponente

di | 18 ottobre 2016

L’art. 2751 bis del c.c. afferma testualmente che: “hanno privilegio generale sui mobili i crediti riguardanti….3)le provvigioni derivanti dal rapporto di agenzia dovute per l’ultimo anno di prestazione e tutte le indennità dovute per la cessazione del rapporto medesimo”. Per far valere i suoi diritti, l’agente è obbligato a presentare la domanda di insinuazione al… Leggi tutto »

Mancata accettazione degli ordini da parte del Preponente – diritto alla provvigione –

di | 6 ottobre 2016

Accade sempre più frequentemente che nel corso del rapporto di agenzia l’attività prestata dall’Agente venga di fatto vanificata dalla volontà della Preponente di non dar seguito agli ordini regolarmente trasmessi, non riconoscendo al contempo alcun diritto alla provvigione. L’obbligazione principale dell’Agente è quella di promuovere gli affari per conto della casa mandante, ex art. 1742… Leggi tutto »

Trattamento economico della figura dell’agente generale/coordinamento agenti.

di | 13 settembre 2016

La disciplina del compenso spettante all’agente che svolge, accanto all’attività di promozione, ex art. 1742 c.c. , anche l’attività di supervisione e coordinamento, costituisce una problematica discussa. Com’è noto, la figura dell’agente generale è riconosciuta dalla giurisprudenza la quale ha, in più occasioni, affermato che la Preponente ha la facoltà di avvalersi di più agenti… Leggi tutto »

Disponibilità dei mezzi prova – Il gravoso compito di provare i fatti

di | 8 settembre 2016

La Cassazione (sez. Lavoro) ha stabilito (Sent.486/2016) che al contratto di agenzia si applica il principio della riferibilità o vicinanza o disponibilità dei mezzi di prova. L’art. 2697 del c..c , dispone che chi vuole far valere un diritto in giudizio deve provare i fatti che ne costituiscono il fondamento (onus probandi incumbit ei qui… Leggi tutto »