Agenti di commercio: limiti al pignoramento delle provvigioni

Aggiornamento 18/11/2021

Cassazione: limite massimo di un quinto al pignoramento dei compensi provvigionali dell’agente di commercio, che, per la natura del loro lavoro, sono spesso in auto per molte ore. Di seguito le principali novità che riguardano la categoria.

Agente di Commercio

Con un’importante pronuncia del 2012, in tema di espropriazione forzata presso terzi, la Corte di Cassazione ha esteso il trattamento di pignorabilità degli stipendi erogati ai dipendenti pubblici e privati a quello dei compensi corrisposti all’Agente di commercio.

In particolare, la Cassazione ha sancito che le modifiche apportate dalla legge 311/04 e dalla legge 80/05 al D.P.R. 180/50 (approvazione del testo unico delle leggi concernenti il sequestro, il pignoramento e la cessione degli stipendi, salari e pensioni dei dipendenti dalle pubbliche amministrazioni) hanno comportato la totale estensione al settore del lavoro privato delle disposizioni originariamente dettate per il lavoro pubblico.

Pertanto, il creditore di un agente di commercio può pignorare le somme che quest’ultimo vanta nei confronti dell’azienda preponente a titolo di provvigioni per l’attività svolta nei limiti di un quinto della provvigione stessa al netto delle ritenute fiscali (Cass. n. 685 del 18.01.2012).

In precedenza, la questione di legittimità costituzionale sollevata in merito al diverso trattamento di pignorabilità degli stipendi erogati ai dipendenti pubblici rispetto ai compensi corrisposti a un lavoratore autonomo, è stata ritenuta inammissibile dalla Corte Costituzionale (sentenza n. 381 dello 05.11.2007), la quale non ha ravvisato alcun contrasto con l’articolo 3 della nostra Costituzione.

I giudici della Suprema Corte di Cassazione hanno invece statuito che anche i crediti derivanti dai rapporti di cui all’art. 409 C.P.C., n. 3, (nella specie, rapporto di agenzia) sono pignorabili nei limiti di un quinto, come previsto dall’art. 545 C.P.C., giungendo a tale conclusione in seguito a un’interpretazione letterale e logica dei ripetuti interventi modificativi compiuti dal legislatore sul D.P.R. 5/1/1950 n. 180, finalizzati a estendere al settore privato la disciplina dettata per il settore pubblico in tema di espropriazione forzata presso terzi.


Fonte: APARC USARCI

Potrebbe interessarti anche: Agenti e rappresentanti, le novità del Codice della strada

Annunci e offerte di lavoro per agenti e rappresentanti

Su TrovoAgente.it troverai tantissime offerte di lavoro in Italia o all'Estero per agenti di commercio e venditori. Puoi liberamente consultare migliaia di annunci di lavoro, inoltre con una semplice registrazione gratuita potrai ricevere sempre tutte le nuove offerte di lavoro direttamente nella tua casella di posta elettronica.

oppure consulta direttamente gli ultimi annunci

Area Azienda




Inserisci Annuncio

Come funziona

Quanto Costa

Pagamento

Pagamento (Ris.)

Pannello Azienda

Contattaci

Valuta il servizio

I nostri Partner


Jobsora Trova un lavoro oggi! Jooble Lavoro in Italia Agenti di Commercio Agenti di Commercio Agenti di Commercio Formazione Agenti di Commercio Agenti di Commercio

Siamo sui Social


Facebook
Twitter
Linkedin