Pensioni 2022: ecco gli aumenti definiti dal Ministero

Aggiornamento 21/12/2021

Ecco il decreto ministeriale che da gennaio 2022 fissa gli adeguamenti all'inflazione: 1,7% rispetto al 2021. Vediamo i nuovi importi delle pensioni e adeguamenti reversibilità

L'inflazione  in salita  nel 2021 porta aumenti di cira 300 euro  annui  per le pensioni medie (da 1500 euro mensili) ovvero 25 euro mensili, a partire da gennaio 2022.

Il decreto ministeriale pubblicato venerdi 26 novembre in Gazzetta Ufficiale , conferma  con il valore dell'1,7%  le previsioni del Fondo Monetario di qualche settimana fa

L'incremento dei prezzi   per  l'improvviso aumento dell'inflazione registrata nel 2021   rispetto al 2020 , in cui si conferma pari a zero,  farà aumentare la spesa previdenziale di circa 4 miliardi di euro  e questo  si riverbererà negli assegni previdenziali di circa 23 milioni di italiani. 

Da gennaio è previsto inoltre  il ritorno alla perequazione  degli importi delle pensioni, rispetto ai dati ISTAT , con il metodo a scaglioni  che è piu vantaggioso per i pensionati meno abbienti . Infatti  l'adeguamento al valore  ISTAT si applica in maniera progressiva: 

  •  è pari al 100 % (di 1,7%) per gli assegni piu bassi, fino a 4 volte il minimo (cioe fino a  2062 euro lordi, importo in cui rientra la maggioranza degli assegni)  ,
  • del 90% per gli assegni tra 4 e 5 volte il minimo (fino a 2577,90 euro)
  •  del 75% oltre questa soglia ( assegni lordi oltre 2.577,90 euro)

Da notare che  negli anni scorsi  è stato invece applicato un  meccanismo più complesso e che prevedeva che la decurtazione riguardasse  tutto l'importo dell'assegno e non solo la parte oltre la soglia di franchigia. Si ricorderà anche che il Governo Monti  nel 2012 aveva invece decretato il blocco di tutti gli adeguamenti all'inflazione per le pensioni sopra il triplo dell'importo minino, ma il meccanismo era stato bocciato dalla Corte Costituzionale , decisione che aveva portato alla reintroduzione della progressività anche nell'indicizzazione degli assegni pensionistici.

Aumenti importi pensioni 2022 

Riportiamo di seguito alcuni esempi di applicazione dell'adeguamento all'inflazione  previsto dal decreto:

Importo 2021

rivalutazione

Importo 2022

700

711,90

711,90

1000

17,00

1.017

1300

22,10

1322,10

1500

25,50

1525,50

2000

34,00

2034,00

2500

41,76

2041,76

2800

45,78

2845,78

3000

48,33

3048,33

4000

61,08

4061,08

5000

73,83

5073,83

Va ricordato che  gli importi  sono provvisori perche riferiti all'inflazione misurata sui  primi 9 mesi dell'anno.  Solo a gennaio 2023 l'Inps provvederà alla verifica con il valore definitivo ISTAT di tutto il 2021 e all'eventuale conguaglio.

  • Il  trattamento minimo di pensione passerà  da  515,58 euro mensili, a 524,34 euro, 
  •  l’assegno sociale passerà da 460,28 a 468,10 euro mensili. 

Di conseguenza vengono rivalutati anche i valori  minimi per accedere alle pensioni contributive:

  1. il trattamento di vecchiaia non dovrà risultare inferiore a 702,16 euro mensili mentre
  2.  la pensione anticipata non dovrà essere inferiore a 1.310,69 euro mensili.

Adeguamento pensioni  ai superstiti 

  • Nessun taglio  se il reddito del percipiente, al netto della pensione, è inferiore a 20.449,45 euro. 
  • Per redditi superiori a tale valore, e fino a 27.265,93 il taglio sarà del 25 per cento. 
  • Per redditi   tra 27.265,93 e 34.082,42, il taglio sarà del 40%, 
  • per redditi superiori il taglio sarà del 50 per cento.

Richiesta esclusione da detrazioni  e applicazione dello scaglione piu alto per le pensioni

Intanto con il messaggio del 8 ottobre 2021 INPS ha comunicato, come ogni anno le modalità per i pensionati di richiedere l'applicazione dell'aliquota più elevata degli scaglioni di reddito e/o al non riconoscimento delle detrazioni d'imposta, nel caso si abbia interesse dal punto di vista fiscale , per la presenza di altri redditi o per altre condizioni specifiche .

Le istanze vanno inviate telematicamente a partire dal  15 ottobre  per l'applicazione anche  nel 2022 . Va compilata l'apposita dichiarazione on line accedendo al servizio dedicato "Detrazioni fiscali – domanda e gestione" disponibile sul sito www.inps.it

In assenza di  specifica comunicazione, infatti  l'Istituto, in qualità di sostituto d'imposta, è tenuto ad  applicare le aliquote per scaglioni di reddito e a riconoscere le detrazioni d'imposta( articolo 13 del TUIR)

Allegato

Decreto perequazione pensioni 2022


Fonte: FISCOETASSE.COM

Cerchi Agenti di Commercio? Trovali con TrovoAgente.it

Potrebbe interessarti anche: Agenti di Commercio - Compensi erogati e percepiti da contribuenti minimi

Annunci e offerte di lavoro per agenti e rappresentanti

Su TrovoAgente.it troverai tantissime offerte di lavoro in Italia o all'Estero per agenti di commercio e venditori. Puoi liberamente consultare migliaia di annunci di lavoro, inoltre con una semplice registrazione gratuita potrai ricevere sempre tutte le nuove offerte di lavoro direttamente nella tua casella di posta elettronica.

oppure consulta direttamente gli ultimi annunci

Area Azienda


Inserisci Annuncio

Come funziona

Quanto Costa

Chiedi Preventivo


Pagamento

Pagamento (Ris.)

Pannello Azienda

Contattaci

Valuta il servizio

Partner
Jobsora Trova un lavoro oggi! Jooble Lavoro in Italia Agenti di Commercio Agenti di Commercio Agenti di Commercio Formazione Agenti di Commercio Agenti di Commercio