Auto elettrica dell’agente: ricariche fiscalmente detraibili

Aggiornamento 18/12/2023

  • Ricerca Agenti nei settori Energia - Efficientamento energetico

    Ricerca Agenti nei se

    ttori Energia - Effic

    ientamento energetico

  • Ricerca Agenti nei settori Salute e Benessere

    Ricerca Agenti nei se

    ttori Salute e Beness

    ere

  • Ricerca Agenti nei settori Trattamento Acque

    Ricerca Agenti nei se

    ttori Trattamento Acq

    ue

  • Ricerca Direttore Commerciale nei settori Casalinghi, Articoli da Regalo, GDO, Materie Plastiche

    Ricerca Direttore Com

    merciale nei settori

    Casalinghi, Articoli

    da Regalo, GDO, Mater...

  • Ricerca Agenti nei settori Pubblicità - Marketing

    Ricerca Agenti nei se

    ttori Pubblicità - M

    arketing

  • Ricerca Agenti nel settore dell

    Ricerca Agenti nel se

    ttore dell'abbigliame

    nto professionale HO.

    RE.CA....

  • Ricerca Agenti nel settore Edilizia - Ferramenta

    Ricerca Agenti nel se

    ttore Edilizia - Ferr

    amenta

  • Cercasi Agenti e Rappresentanti nel settore Sanitario

    Cercasi Agenti e Rapp

    resentanti nel settor

    e Sanitario

  • Ricerca Agenti nei settori Hardware - Software - Informatica

    Ricerca Agenti nei se

    ttori Hardware - Soft

    ware - Informatica

  • Gruppo Italia ricerca agenti e consulenti marketing

    Gruppo Italia ricerca

    agenti e consulenti

    marketing

Ultimi Annunci delle Aziende su TrovoAgente.it

Le spese sostenute per alimentare l’autovettura potranno fruire della piena detraibilità ai fini Iva e della deducibilità dell’80% per quanto riguarda le imposte sui redditi

Spese Auto elettrica fiscalmente detraibili
L’energia elettrica destinata alla ricarica della macchina utilizzata da un rappresentante di commercio, nell’ambito della sua attività, potrà beneficiare della detraibilità dell’Iva. La detrazione diventa parziale se l’acquisto è riferito anche ad operazioni non soggette a Iva. È una delle precisazioni fornite dall’Agenzia con la risposta n. 477 del 15 dicembre 2023.

L’istante, un agente di commercio, vuole acquistare un'auto elettrica e chiede se può portare in detrazione il costo dell'energia ricaricata tramite rete domestica presso il proprio box auto contenente anche una wall box.

In base alla disciplina sulla detraibilità dell'Iva per autoveicoli e relative spese, l’Agenzia ricorda che l’imposta sull'acquisto e sull'importazione dei veicoli a motore, nonché sui costi ad essi relativi, tra cui quelli per il carburante, è detraibile nella misura parziale del 40%, per diventare piena nel caso in cui il veicolo sia utilizzato per l'attività d'impresa, nonché per gli agenti e i rappresentanti di commercio (articolo 19-bis 1, lettera c) e d) del Decreto Iva). Tale disposizione deve essere chiaramente estesa anche ai veicoli elettrici e alle relative ricariche.

Considerando che l’istante è un agente di commercio, l’Agenzia conferma la detraibilità piena, ai fini Iva dei costi sostenuti per l'acquisto di autovetture elettriche e delle ricariche.

Se l’attività è promiscua, precisa l’Agenzia, la detrazione non è ammessa per la quota imputabile all’attività privata, potendo applicarsi solo a fini aziendali. Sarà cura del contribuente individuare la quota d'imposta riferibile all'utilizzo dell'energia elettrica per fini privati e dunque indetraibile e quella detraibile in quanto riguardante la propria attività (vedi anche circolare n. 328/1997).

Ai fini delle imposte sui redditi, l’Agenzia ricorda l'articolo 164 comma 1 del Tuir che prevede una deducibilità del 20% delle spese per i mezzi di trasporto utilizzati nell'esercizio di imprese, arti e professioni. Tale percentuale è elevata all'80% per gli agenti o i rappresentanti di commercio. Il beneficio come indicato dal comma 1-bis spetta anche per le spese del carburante, purché venga pagato esclusivamente con carte di credito, carte di debito o carte prepagate. L’Agenzia ritiene che l’energia elettrica possa essere equiparata al ''carburante per autotrazione'' menzionato comma 1-bis altrimenti si creerebbero ingiustificate disparità di trattamento.

In conclusione l’istante potrà dedurre dal proprio reddito d'impresa l’80% della spesa di energia elettrica effettivamente destinata alla ricarica della propria autovettura nel rispetto di quanto stabilito dall'articolo 164, comma 1 e 1-bis, del Tuir, anche se tale ricarica è effettuata presso una stazione ad uso domestico (wall box) situata nel proprio garage, a patto che venga documentato e comprovato l'utilizzo dell’energia come ''carburante'' utilizzato per la propria attività.

Fonte: FiscoOggi.it


Potrebbe interessarti anche: Osservatorio Usarci: gli agenti di commercio temono una frenata nel 2024



Annunci e offerte di lavoro per agenti e rappresentanti

Su TrovoAgente.it troverai tantissime offerte di lavoro in Italia o all'Estero per agenti di commercio e venditori. Puoi liberamente consultare migliaia di annunci di lavoro, inoltre con una semplice registrazione gratuita potrai ricevere sempre tutte le nuove offerte di lavoro direttamente nella tua casella di posta elettronica.

oppure consulta direttamente gli ultimi annunci

Area Azienda

Inserisci Annuncio

Come funziona

Quanto Costa

Chiedi Preventivo


Pagamento

Pagamento (Ris.)

Pannello Azienda

Contattaci

Valuta il servizio

Partner
Jobsora Trova un lavoro oggi! Jooble Lavoro in Italia Agenti di Commercio Agenti di Commercio Agenti di Commercio Formazione Agenti di Commercio Agenti di Commercio