Agenti di Commercio: utilizzo e deducibilità fiscale dell’auto uso ufficio

Aggiornamento 09/03/2024

  • Ricerca Agenti nei settori Energia - Efficientamento energetico

    Ricerca Agenti nei se

    ttori Energia - Effic

    ientamento energetico

  • Ricerca Agenti nei settori Salute e Benessere

    Ricerca Agenti nei se

    ttori Salute e Beness

    ere

  • Ricerca Agenti nei settori Trattamento Acque

    Ricerca Agenti nei se

    ttori Trattamento Acq

    ue

  • Ricerca Direttore Commerciale nei settori Casalinghi, Articoli da Regalo, GDO, Materie Plastiche

    Ricerca Direttore Com

    merciale nei settori

    Casalinghi, Articoli

    da Regalo, GDO, Mater...

  • Ricerca Agenti nei settori Pubblicità - Marketing

    Ricerca Agenti nei se

    ttori Pubblicità - M

    arketing

  • Ricerca Agenti nel settore dell

    Ricerca Agenti nel se

    ttore dell'abbigliame

    nto professionale HO.

    RE.CA....

  • Ricerca Agenti nel settore Edilizia - Ferramenta

    Ricerca Agenti nel se

    ttore Edilizia - Ferr

    amenta

  • Cercasi Agenti e Rappresentanti nel settore Sanitario

    Cercasi Agenti e Rapp

    resentanti nel settor

    e Sanitario

  • Ricerca Agenti nei settori Hardware - Software - Informatica

    Ricerca Agenti nei se

    ttori Hardware - Soft

    ware - Informatica

  • Gruppo Italia ricerca agenti e consulenti marketing

    Gruppo Italia ricerca

    agenti e consulenti

    marketing

Ultimi Annunci delle Aziende su TrovoAgente.it

La tematica dell’utilizzo e deducibilità fiscale dell’auto uso ufficio per professionisti ed imprenditori individuali è stata in voga fino agli inizi degli anni 2000


Agenti di commercio, auto uso ufficio
La tematica dell’utilizzo e deducibilità fiscale dell’auto uso ufficio per professionisti ed imprenditori individuali è stata in voga fino agli inizi degli anni 2000 fino a quando, sostanzialmente, con poche modifiche e con l’installazione di kit mobili era possibile ottenere l’immatricolazione di un’autovettura normale come uso ufficio.

Successivamente l’Agenzia delle Entrate (risoluzione 179/E/2001), la Direzione Generale dei Trasporti (Decreto Dirigenziale 10 dicembre 2002 Nota n. 2826 del 15.07.2002) ed infine la Corte di Cassazione (Ordinanza n. 23362/2017) hanno chiarito che l’auto uso ufficio era immatricolabile come tale solo se la configurazione fosse stata permanente e fosse stata fatta secondo rigidi dettami tecnici.

Tali requisiti tecnici permangono tutt’oggi e possono essere così riepilogati:
- gli autoveicoli devono essere dotati di non più di due posti escluso il conducente, posizionati su un’unica fila di sedili, non essendo ammesso il trasporto di persone nell’ambiente destinato all’ufficio;
- i veicoli devono inoltre essere dotati:
- di almeno una porta posizionata sulla fiancata destra o nella parte posteriore (ad esclusione delle porte di accesso alla cabina, per autoveicoli), nonché di almeno una finestra apribile posizionata su una fiancata o sulla parte posteriore del veicolo Il vano porta deve avere una grandezza minima di 500 mm; il vano finestra deve avere una superficie non inferiore a 0.40 mq;
- di attrezzature e di arredi permanentemente installati nell’ambiente destinato ad ufficio, funzionali con la destinazione del veicolo;
- di un’altezza interna dell’ambiente destinato ad ufficio non inferiore a 1.800 mm.

Con riferimento alle parti accessorie:
- l’impianto elettrico, asservito alle apparecchiature posizionate nell’ambiente destinato ad uso ufficio, deve essere realizzato con adeguate protezioni e deve essere certificato dall’allestitore ai sensi del D.Lgs. 626/1994;
- i materiali di rivestimento presenti nell’ambiente destinato ad ufficio devono essere ignifughi o autoestinguenti e devono essere certificati da apposita dichiarazione rilasciata dall’allestitore;
- i veicoli debbono essere muniti di estintore.

In considerazione delle caratteristiche sopra esaminate, appare evidente che allo stato dell’attuale normativa le “normali” autovetture difficilmente potranno essere omologate per “uso ufficio” e quindi, si pone fine, per il momento, ad ogni problematica di natura fiscale. Con le caratteristiche sopra evidenziate, infatti l’autovettura ad uso ufficio non può essere una semplice auto adattata con qualche accorgimento, ma si profila essere un vero e proprio ufficio mobile.

Inoltre, l’auto uso ufficio, non potendo essere utilizzata per sua natura per fini personali del professionista o imprenditore (il massimo di persone trasportabili sono 2 anche se l’autoveicolo fosse un Van) obbligherebbe il professionista/imprenditore all’acquisto di un’ulteriore autovettura di cui non potrà dedursi né gli ammortamenti né l’IVA in quanto l’Agenzia delle Entrate non consente la deducibilità di più di un autoveicolo.

Rimarrebbe poi sempre sindacabile dall’Agenzia delle Entrate l’effettivo utilizzo dell’auto come uso ufficio e non a fini personali, quindi lasciando sempre un’alea di possibile rischio fiscale.

Per tutto quanto sopra riportato ad oggi la tematica dell’utilizzo dell’auto uso ufficio è diventata alquanto desueta.

Fonte: FNAARC.it

Potrebbe interessarti anche: Agenti di Commercio: Aliquote Inps e Irpef 2024



Annunci e offerte di lavoro per agenti e rappresentanti

Su TrovoAgente.it troverai tantissime offerte di lavoro in Italia o all'Estero per agenti di commercio e venditori. Puoi liberamente consultare migliaia di annunci di lavoro, inoltre con una semplice registrazione gratuita potrai ricevere sempre tutte le nuove offerte di lavoro direttamente nella tua casella di posta elettronica.

oppure consulta direttamente gli ultimi annunci

Area Azienda

Inserisci Annuncio

Come funziona

Quanto Costa

Chiedi Preventivo


Pagamento

Pagamento (Ris.)

Pannello Azienda

Contattaci

Valuta il servizio

Partner
Jobsora Trova un lavoro oggi! Jooble Lavoro in Italia Agenti di Commercio Agenti di Commercio Agenti di Commercio Formazione Agenti di Commercio Agenti di Commercio